home

indice ceramisti

indice fabbriche

Rosanna (Rossana) BIANCHI a
Acquista il cd-rom
"Quotazioni d'Asta"

In questa scheda
n.: 1 lotto

Compra questa scheda
"Quotazioni d'Asta"

Nata a Milano nel 1929 Rosanna Bianchi dopo gli studi classici e l'Accademia di Brera compie numerosi viaggi nelle città della ceramica, inizia ad occuparsi di ceramica a partire dalla seconda metà degli anni Cinquanta realizzando opere di ispirazione arcaicista e informale.
Dopo alcune esperienze presso manifatture ceramiche di Vallauris e finlandesi, nel 1957 torna in Italia e su incarico dell'E.N.A.P.I. compie degli studi socio-etno-antropologigi sulla tradizione ceramica popolare.
Nel 1957 e nel 1958 partecipa al Concorso Internazionale per la Ceramica di Faenza, esperienza che ripeterà anche nel 1960 e nel 1964.
Nel 1958 apre uno studio a Milano in Corso Italia, dove ha modo di conoscere Lucio Fontana, Giovanni Dova e i fratelli Giò e Arnaldo Pomodoro.
Proprio a Milano esordisce nel 1959 con una personale alla galleria d'arte La Spiga.
Negli anni Sessanta i suoi lavori sono influenzati dalla corrente artistica dello spazialismo fino ad evolvere negli anni Settanta ed Ottanta in una ricerca scultorea concettuale e minimalista che prevede l'uso, abbinato alla ceramica, di materiali eterogenei.
Nel 1960 è alla Triennale di Milano e nel 1962 esordisce all'astero presentando alcune opere all'Esposizione Internazionale della Ceramica di Praga, alla Mostra dell'Artigianato Italiano di Helsinki e ancora a Copenhagen, a Oslo, a Goteborg e a Stoccolma.
Gli anni a seguire la vedono affermarsi a livello internazionale.
Nel 1965 sposa il pittore Bobo Piccoli e nello stesso anno partecipa a collettive a Tokio e a New York
Negli anni Sessanta e Settanta progetta alcune ceramiche per "Richard-Ginori"
Nel 1972 è alla Biennale di Venezia
Nell'arco degli anni Settanta espone in ripetute personali alla Galleria Il Sestante di Milano e progetta una serie di decori per la "Rinascente", la "Pirex" e la "Richard-Ginori".
A partire dai primi anni Ottanta si dedica prevalentemente alla plastica e alla scultura.
Nel 1989 è al Museo della Ceramica di Cerro (Laveno) con una personale a Palazzo Perabò.
Nel 2010 il Museo Internazionale della Ceramica di Faenza le dedica una mostra antologica

   
  VIDEO
Tradizione popolare e design

http://it.wikipedia.org/wiki/Rosanna_Bianchi

www.micfaenza.org/it/mostre/82-rosanna-bianchi.php