home

indice ceramisti

indice fabbriche

Francesco DI COCCO  

Il ceramista e scultore romano Francesco Di Cocco (1900-1989) dopo gli studi all'Accademia di Belle Arti di Roma, inizia la sua esperienza con la ceramica presso lo studio dello scultore e ceramista Alfredo Biagini a Roma.
Dopo alcuni mesi trascorsi tra Roma e Parigi, nel 1925 esordisce alla III Biennale di Roma e l'anno successivo espone i suoi lavori alla I Mostra del Novecento Italiano
Tra il 1928 e il 1938 lavora come ceramista e decoratore presso la manifattura la "
Fenice", in Albisola, di proprietÓ di Manlio Trucco e si mette in luce per il sapiente uso dei colori a lustro con riflessi metalici su lavori in maiolica generalmente forgiata a stampo o a colaggio.
Sul finire degli anni Venti aderice al movimento futurista albisolese.
Nel 1931 partecipa, con alcune maioliche, alla I Mostra Internaziona d'Arte Sacra Moderna di Padova ed Ŕ presente alla Quadriennale di Roma
Nel 1933
Antonio Marcon presenta alla IV Triennale d'Arte di Monza alcuni vasi realizzati su suo disegno.
Durante gli anni Trenta Ŕ presente a tutte le Triennali d'Arte di Milano.
Collabora poi, in modo saltuario, con le manifatture albisolesi "
M.G.A." e, dal 1932 con "La Casa dell'Arte".
Gli anni del fascismo e delle leggi razziali lo vedono in America, prima a New York, poi in messico e in California.

Torna in Italia, nel 1969 e da allora si dedica esclusivamente alla pittura.

www.archiviocrispolti.it/fNewsDettaglio.asp?idNews=29

www.scuolaromana.it/artsti/dicocco.htm