home

indice ceramisti

indice fabbriche

Albert DIATO a
Acquista il cd-rom
"Quotazioni d'Asta"

In questa scheda
n.: 1 lotto

Compra questa scheda
"Quotazioni d'Asta"

Il ceramista Albert Diato, nato a Monaco nel 1927, compie la sua formazione a Parigi presso l'Accademia di Disegno Grande Chaumière quindi si trasferisce a Vallauris dove si dedica alla ceramica collaborando con Picasso.
Nel 1948, dopo un periodo trascorso a Vallarius, su invito di Picasso, apre un laboratorio artistico con Gilbert Portanier e Francine del Pierre che successivamente diviene sua moglie.
Nel 1954, grazie a d una borsa di studio, si trasferisce a Faenza dove frequenta l'Istituo d'Arte per la Ceramica Gaetano Ballardini fino al 1956 e contemporaneamente collabora con
Carlo Zauli alle sperimentazioni di cottura dei materiali ceramici alle alte temperature.
A Faenza conosce
Guido Gambone, Nanni (Gian Battista) Valentini e Giuseppe Spagnulo.
Qualche anno più tardi Albert Diato si sposta a Milano dove collabora, insieme ad
Ettore Sottsass junior, con Nanni Valentini e Spagnulo, nel loro laboratorio di ceramica artistica, in via Tiziano 44 a Bernate di Arcore (MI).
Alla fine del decennio lascia l'Italia e inizia una frenetica attività didattica svolta tra Parigi e Montecarlo.
Tra il 1967 e il 1971 vive in Afganistan dove realizza importanti lavori di grandi dimensioni.
Successivamente, rientrato in Italia, realizza alcuni lavori presso i laboratori della manifattura ceramica "
Arcore" di proprietà di Marco Terenzi e della sorella Tina, moglie di Nanni Valentini.
Albert Diato, artista irrequieto e dal carattere avventuroso, muore a Nizza nel 1985.

 

www.albertdiato.com

http://assoc.ex-allievi.ballardini.blogfree.net/?t=3640941

www.altrapagina.it/printable.php/ID_Articolo=4437