home

indice ceramisti

indice fabbriche

Giotto GIANNONI a
Acquista il cd-rom
"Quotazioni d'Asta"

In questa scheda
n.: 1 lotto

Compra questa scheda
"Quotazioni d'Asta"

Nato a Monte San Savino nel 1895, in provincia di Arezzo, il pittore, scultore e ceramista Giotto Giannoni si avvicina alle arti figurative da autodidatta e si interessa, sin da giovanissimo, alla ceramica aretina, di cui approfondisce la storia.
Tornato dalla Grande Guerra, inizia la sua attività di ceramista nella bottega di Zulimo Aretini e già nel 1919 apre un proprio laboratorio denominato "Giotto Ceramiche" che tiene aperto per tutta la vita e che rimane attivo fino ai primi anni del secondo dopoguerra, quando ne lascia la conduzione al figlio Araldo.
Nel 1923 è co-fondatore, con Ernesto Luconi e Donatello Ceppodomo della manifattura ceramica "San Gallo", che però cessa la produzione solo un anno dopo, quando Giotto Giannoni si trasferisce a Verona dove approfondisce la conoscenza della materia lavorando presso "L'Industria della Terra Cotta".
Tornato al suo laboratorio di Monte San Savino riprende la produzione e alcuni anni dopo trasferisce i laboratori nei nuovi e più ampi locali in località Le Fonti e chiama di nuovo a lavorare con se Donatello Ceppodomo.
Le difficoltà economiche dei primi anni Trenta lo costringono a ridimensionare l'attività, ma al termine del secondo conflitto mondiale la ditta assume di nuovo un rilievo internazionale.
Giotto Giannoni muore a San Savino nel 1963

 
  VIDEO
Ceramiche Giotto Monte San Savino
Ceramiche Giotto - L'ingobbio
Ceramiche Giotto - Brocca ingannavillano

www.ceramichegiotto.com

http://it.wikipedia.org/wiki/Giotto_Giannoni

www.valdichianaretina.com/giotto_giannoni-p-48_arti_5_86.html