home

indice ceramisti

indice fabbriche

Enrico PRAMPOLINI  

Pittore, scultore e scenografo nasce a Modena nel 1894.
Nel 1912 Ŕ all'Accademia di Belle Arti di Roma allievo di
Duilio Cambellotti e Giulio Aristide Sartorio.
GiÓ partecipe al primo movimento futurista del 1913 Ŕ protagonista negli anni Venti del secondo futurismo.
Nel 1921 partecipa alla mostra parigina "Exposition des Peintres Futuristes Italiens"
Nel 1925 partecipa con i futuristi alla Biennale di Venezia e alla Triennale di Roma quindi si stabilisce a Parigi dove partecipa ai movimenti artistici d'avanguardia europei.
Nel 1930 Ŕ presente alla mostra  "Architetto Sant'Elia e 23 pittori futuristi" che si tiene alla Galleria Pesaro di Milano.
L'anno successivo espone alla Mostra d'Aeropittura di Firenze e alla Mostra di Aeropittura e Scenografia di Milano.
Nel 1932 gli viene dedicata la mostra "Enrico Prampolini et  les aeropeintres futuristes italiens" alla Galerie Renaissance di Parigi.
Partecipa con altri futuristi a tutte le Biennali di Venezia dal 1930 al 1940 e alle Quadriennali di Roma del 1931, '35 e '39.
Intorno alla metÓ degli anni Trenta collabora con la fabbrica albisolese di ceramiche artistiche "
M.G.A.", di proprietÓ di Giuseppe Mazzotti, alla modellazione e decorazione di alcune importanti sculture in ceramica di stampo futurista.
Nel 1933 Ŕ presente, in collaborazione con
Fillia, alla Triennale di Milano
Nel 1934 e nel 1936 partecipa alle mostre di plastica murale di Genova e di Roma.
Nel 1941 tiene una grande mostra personale a Roma e nel 1944 pubblica, per i tipi della "OET" di Roma, il saggio "Arte polimaterica (verso un'arte collettiva?)".
Nel dopoguerra la sua attivitÓ di artista Ŕ molto intensa.
Enrico Prampolini muore a Roma nel 1956.

www.treccani.it/enciclopedia/enrico-prampolini/

www.arcadia.com/auctions/it/prampolini_enrico/prezzi-opere/23373/

  VIDEO
Enrico Prampolini
Futurismo romano. Balla, Depero, Prampolini, Dottori