home

indice ceramisti

indice fabbriche

EMILIANI MAIOLICHE
(Fabbriche di Ceramiche Faentine, Buscaroli)
a
Acquista il cd-rom
"Quotazioni d'Asta"

In questa scheda
n.: 2 lotti

Compra questa scheda
"Quotazioni d'Asta"

Manifattura ceramica fondata a Faenza, nel 1930, da Domenico Emiliani, nei locali fuori porta di via Maghinardo Pagano, ex bottega "Nuova Ca' Pirota" di "Giuseppe Fiumi".
Nel 1931, rileva la vecchia manifattura "Buscaroli" di Bologna, con laboratori in via Maggiore 178 e negozio di vendita in via Guerrazzi 14/c. e apre negozio anche in corso Baccarini 1/a Faenza e ne muta la ragione sociale in "Fabbriche di Ceramiche Faentine" continuando per ad utilizzare anche il marchio "Buscaroli".
Nel 1933 la sua produzione di ceramiche a soggetto sacro e religioso viene elogiata alla Settimana Faentina.
In quell'anno Emiliani chiama a collaborare con le sue due fabbriche il torniante Giuseppe Melandri, lo stampatore Francesco Liverani e altri valenti artigiani faentini.
Nel 1934 Emiliani costretto a chiudere la fabbrica di Bologna e parte per l'Eritrea dove fonda una piccola fornace e continua a produrre ceramiche.
Nel 1943 chiude anche la sua prima fabbrica di Faenza.


utilizzato sia con scritta
Faenza che Bologna
 
fabbrica
di Bologna
 
bottega
di Faenza