home

indice ceramisti

indice fabbriche

I.C.A.P.
(Industria Ceramica Angelo Pascucci - Fabbrica di Maioliche Artistiche e Commerciali - Bottega Ceramica - Unione Operai Ceramisti - C.P.A.)
a
Acquista il cd-rom
"Quotazioni d'Asta"

In questa scheda
n.: 2 lotti

Compra questa scheda
"Quotazioni d'Asta"

La fabbrica per la produzione di ceramiche artistiche "Bottega Ceramica" viene fondata, intorno al 1920, dai figli del ceramista Giuseppe Pascucci (primo del nome), Angelo (secondo del nome) e Fernando, a Gualdo Tadino, in provincia di Perugia, sulle ceneri della vecchia manifattura di famiglia "Fabbrica di Maioliche Artistiche e Commerciali", gią di proprietą di Angelo Pascucci (primo del nome).
Nel 1925 la ditta prende la denominazione di "I.C.A.P." (Industria Ceramica Angelo Pascucci), in onore del nonno.
Specializzata nella produzione di ceramiche in stile tradizionale gualdese e copie dall'antico, la manifattura rimane attiva fino al 1932 quando Fernando lascia la fabbrica e si trasferisce a Gubbio.
Angelo (secondo del nome) prosegue l'attivitą e modifica la ragione sociale dell'azienda in "I.C.A.P.-Unione Operai Ceramisti", fino al 1934 poi soltanto "Unione Operai Ceramisti".
Nel dopoguerra Angelo (secondo del nome) rifonda la "I.C.A.P.,"con sede nei locali di via 5 Luglio 9-19 a Gualdo Tadino, insieme a
Luigi Morelli e Enzo Remigi che, coadiuvati da maestranze di alto livello, avviano una produzione di ceramica artistica a lustri metallici, a livello semi-industriale, realizzata senza l'impiego del tradizionale forno a muffola.
Tra i pił importanti collaboratori della manifattura ricordiamo
Giovanni Marini e Renzo Megni.

     

www.ilserrasanta.it/eco/19990919/13ceramica.html