home

indice ceramisti

indice fabbriche

CERAMICHE PERA  

Fondata nel 1859 da Angelo Pera, a Pisa, con la collaborazione dei figli Attilio e Oreste, la fabbrica realizza una produzione in terraglia di stoviglie e servizi per la tavola, all'uso inglese, decorati cioè con la tecnica del transfert print (decalcomania).
Alla fine dell'Ottocento ha una produzione di 160.000 pezzi e da lavoro a oltre 130 operai e tenici.
Nel 1892 muore Angelo e la direzione della fabbrica passa ai figli.
All'inizio del Novecento la fabbrica subisce una prima crisi di mercato, dovuta sia alla situazione politica sia alla forte concorrenza delle analoghe produzioni della "Richard-Ginori".
Nel 1912 muore Oreste Pera e la sua quota sociale passa ai suoi sei figli
Con l'inizio della prima Guerra Mondiale la fabbrica subisce un ulteriore declino e all'inizio degli anni Venti la produzione è realizzata da una quarantina di addetti.
Negli anni del primo dopoguerra la ditta recupera solo in parte il proprio fatturato e la produzione si sposta sempre più verso la ceramica bianca, di uso corrente e per la tavola.
Nel 1933 muore anche Attilio lasciando la sua quota al figlio Angelo (secondo del nome)
Nel 1944 i locali di produzione subiscono un bombardamento e partire dal 1945, alla ripresa dell'attività produttiva, inizia il definitivo declino che si conclude nel 1954, quando si spengono definitivamente i forni dello stabilimento.

www.ceramicapera.it/la-storia/

www.facebook.com/Ceramica-Pera-Pisa-578546485542423/about

 

Ceramica Angelo Pera & Figli - Pisa