home

indice ceramisti

indice fabbriche

POZZO GARITTA
(Arte Casa)
a
Acquista il cd-rom
"Quotazioni d'Asta"

In questa scheda
n.: 14 lotti

Compra questa scheda
"Quotazioni d'Asta"

La manifattura ceramica "Pozzo Garitta" Ŕ fondata, in Albissola Marina, da Bartolomeo Tortarolo (detto Bianco d'Albisola) e Umberto Ghersi nel 1937 nei locali della prima fabbrica dei Mazzotti, in piazza Pozzo della Garitta.
I lavori della manifattura sono presentati alla Triennale d'Arte del 1940 dove ottengono un premio nella sezione dedicata agli animalisti e nel 1942 la ditta partecipa al Concorso Internazionale della Ceramica di Faenza.
La manifattura interrompe la produzione durante la guerra e viene rifondata, con ragione sociale "SOESCO", nel 1946.
Dopo poco tempo il sodalizio tra i titolari si interrompe e Bianco torna alla fornace di "Pozzo Garitta" della quale diviene l'unico proprietario, coadiuvato dalla moglie Gina (che si occupa della parte commerciale), dalla figlia Lina (pittrice e decoratrice) e dal torniante Giacomo Ghersi.
Negli anni '50 e '60 la manifattura ospita numerosi artisti tra cui Alberto Sughi, Agenore Fabbri, Gian Battista De Salvo, Emanuele Luzzati, Federico Quatrini, Umberto Piombino, Lucio Fontana, Aligi Sassu, Mario Rossello, Emilio Scanavino, Franco Garelli, Luigi Broggini, Roberto Bertagnin, Stefano D'Amico, Asger Jorn e Leandro Sciutto.
E' della seconda metÓ degli anni Settanta la collaborazione con la manifattura della ceramista e scultrice Renza Sciutto.
Dai forni della manifattura escono ceramiche moderne e tradizionali e nello stile "antico Savona".
Alla fine degli anni Settanta la fabbrica cessa la produzione.