home

indice ceramisti

indice fabbriche

Giovanni Battista DE SALVO a
Acquista il cd-rom
"Quotazioni d'Asta"

In questa scheda
n.: 18 lotti

Compra questa scheda
"Quotazioni d'Asta"

Pittore e scultore Giovanni Battista De Salvo, detto Gibba, nasce a Savona nel marzo del 1903 dove frequenta la Scuola d'Arte Libera e si avvicina alla ceramica frequentando le fornaci albisolesi.
Nel 1924 esordisce come ceramista presso "La Casa dell'Arte" di Albissola e nel 1930 esibisce, per la prima volta, le sue opere alla Mostra d'Arte Decorativa di Monza.
Diviene direttore artistico della manifattura dalla met degli anni Venti fino al 1940, succedendo nell'incarico a Pietro Rabbia.
Nel 1933, alla V Triennale d'Arte di Milano, presenta alcune ceramiche, recanti il marchio della manifattura, tra cui una scultura dal titolo "La fidanzata dell'aviatore" che viene acquistata dal Ministero per l'Educazione Nazionale.
Partecipa alle Mostre Sindacali di Belle Arti di Genova dal 1933 al 1937, alla Mostra Internazionale di Firenze del 1934 e nello stesso anno tiene una mostra a Parigi, a Roma nel 1935, alla Biennale d'Arte di Venezia nel 1936 e sempre nel '36 presente con alcuni suoi lavori in ceramica ("Damina", "Attesa", "Donna con gatto" ecc.) alla VI Triennale di Milano.
Nel 1936 anche presente alla II Internazionale di Napoli, nel 1937 presenta due opere all'Esposizione di Parigi e nel 1938 tiene una mostra una personale a Genova e partecipa all'Esposizione di Berlino.
Ottiene  diverse medaglie d'oro ad alcune mostre che si tengono a Parigi e a Bruxelles negli anni seguenti.
Nel 1940 presente, per l'ultima volta con "La Casa dell'Arte", alla VII Triennale di Milano.
Successivamente De Salvo, pur dedicandosi particolarmente alla pittura, collabora prima con la manifattura di Bianco d'Albisola, a "Pozzo Garitta", e poi, dal  dopoguerra, con la "Soesco", poi Rayon, e con la fabrica di Giuseppe Barile, ad Albisola.
Nel dopoguerra De Salvo realizza numerosi lavori, in collaborazione con architetti ed ingegneri, finalizzati all'arredo urbano, soprattutto in Liguria e Piemonte.
Nel 1947 espone, con Sandro Cherchi ed Emanuele Rambaldi, alla galleria l'Isola di Genova.
Nel 1950 un suo piatto realizzato presso la "M.G.A." esposto alla Mostra dell'Artigianato Italiano al Brooklyn Museum di New York.
Nel 1952 alcune sue opere, realizzate presso "La Casa dell'Arte", sono presenti alla Mostra di Pesaro.
Nel 1954 partecipa al "Premio Albisola" e tiene una personale alla galleria l'Isola di Genova.
Nel 1963, insieme ad altri  famosi artisti, fornisce gratuitamente la sua opera alla realizzazione del Lungomare degli Artisti di Albissola Marina
Giovanni Battista De Salvo muore a Savona nel 1964.

 

www.pittoriliguri.info/pittori-liguri/de-salvo-giovanni-battista/

www.signoriarte.com/artisti-presenti-in-galleria/d/de-salvo-giovanni-battista/