home

indice ceramisti

indice fabbriche

S.P.I.C.A.
(Spiga Albisola)
QUOTAZIONI

La "S.P.I.C.A." (SocietÓ Per l'Industria di Ceramiche Artistiche) viene fondata come cooperativa, in Albisola Capo, nel 1925 dal ceramista Ivos Pacetti con l'apporto finanziario di alcuni soci tra cui il pittore Grillo e l'editore savonese Luigi Brizio e la direzione artistica di Paolo (Polo) Rebroin.
Nel 1927 la "S.P.I.C.A." diviene societÓ per azioni e due anni dopo ne assume la direzione artistica e tecnica il pittore parmense Romano di Massa che detiene l'incarico fino all'aprile del 1932.
Nel 1933 Arturo Martini realizza la piccola plastica Madonna della Misericordia prodotta in piccola serie dalla manifattura.
Nella prima metÓ degli anni Trenta collabora con la manifattura Lino Berzoini.
Nel 1938 la fabbrica viene rilevata da Nicol˛ Ghersi, ex dipendente della manifattura "la Fenice", in societÓ con Alfredo Vivado.
La manifattura si dedica ad una produzione artistica di buon livello, realizzando anche alcuni pezzi unici e raggiungendo interessanti risultati tecnici soprattutto nell'uso decorativo dei metalloidi come l'oro, l'argento e il nichel.
Nel 1946 la fabbrica ottiene, ex-aequo con la manifattura ceramica "Ce.As." il primo premio per la realizzazione di un servizio da tŔ alla Mostra Concorso di Albissola Marina.
Nel 1948 la manifattura Ŕ presente, con alcune ceramiche di Lino Berzoini, alla Premio Faenza
La manifattura, il cui marchio Ŕ costituito dall'acronimo e dal simbolo grafico di una spiga di grano, cessa la produzione nel 1955.

N. b.: N.b.: una manifattura con lo stesso acronimo "S.P.I.C.A."Ŕ attiva a Castelli a partire dal 1938 e un'altra manifattura cagliaritana, giÓ denominata "SPIRA" diviene "SPICA" nel 1919

www.ilvecchiotarlo.it/ceramica_spica_albisola.htm