home

indice ceramisti

indice fabbriche

Lucio FONTANA

a
Acquista il cd-rom
"Quotazioni d'Asta"

In questa scheda
n.: 55 lotti

Compra questa scheda
"Quotazioni d'Asta"

Scultore e pittore di fama internazionale nasce in Argentina, a Rosario di Santa Fè, il 19 febbraio del 1899.
Figlio dello scultore milanese Luigi Fontana viene una prima volta in Italia nel 1905 e, dopo la prima guerra, si diploma all'Istituto Tecnico Cattaneo di Milano.
Nel 1922 torna in Argentina e si dedica alla scultura.
Nel 1928 ritorna in Italia, a Milano, e qui approfondisce gli studi di scultura all'Accademia di Brera, allievo di Wildt, dove si diploma nel 1930 e dove conosce
Fausto Melotti
Lo stesso anno partecipa alla Biennale di Venezia ed espone i suoi lavori, di sapore postcubista, in una personale alla galleria il Milione.
Dall'inizio degli anni Trenta Lucio Fontana comincia ad utilizzare la terracotta per i suoi lavori plastici e nel 1932 espone a Milano alcune tavolette graffite realizzate in cemento colorato e terracotta di chiare suggestioni informali.
Nel 1934 è a Parigi dove partecipa alle manifestazioni del gruppo "Abstaction-Création"
Nel 1935 conosce
Tullio Mazzotti, detto d'Albisola, e inizia una trentennale collaborazione, come plasticatore, presso la fabbrica "M.G.A."dei Mazzotti ad Albissola Marina, realizzando opere di sapore futurista e modernista e riportando ampi successi a varie mostre nazionali ed internazionali.
Dal 1936 produce opere ceramiche per tutta la sua carriera artistica oltre che ad Albissola anche presso la "Manifattura Nazionale" di Sévres, in Francia.
Nel 1938 espone alcune importanti ceramiche alla galleria milanese "il Milione" ed è chiamato da Persico a realizzare i grandi cavalli in ceramica policroma per il "Salone della Vittoria" alla  Triennale di Milano.
Nello stesso anno viene menzionato, come ceramista astratto, da Marinetti e Tullio d'Albisola nel manifesto di Aeroceramica Futurista.
Nella seconda metà degli anni Trenta realizza le prime personali dedicate interamente alla ceramica
Nel 1939, ritornato al figurativo, aderisce al movimento di "Corrente" ed espone i suoi lavori in ceramica alla Quadriennale di Roma
Successivamente si reca di nuovo in Argentina fino al 1947, quando, rientrato a Milano, redige, pur mai rinunciando alla sua attività di ceramista, una serie di manifesti per la pittura spaziale, sua ultima stagione artistica.
Nel 1948, rientrato in Italia presenta alla Galleria del Camino una serie di pezzi unici riflessati realizzati presso le fornaci albisolesi.
Alla fine del decennio è invitata dal faentino
Angelo Ungania a realizzare alcuni lavori presso il suo studio ceramico di Sesto San Giovanni.
Nel 1950 presenta tre ceramiche alla Biennale di Venezia.
All'inizio degli anni Cinquanta collabora con la fabbrica di ceramiche artistiche "
Ce.As." di Albissola Marina e nel 1957 produce una serie di ceramiche spaziali presentate alla galleria veneziana "Il Cavallino" e a quella milanese "Il Naviglio".
Tra il 1053 e il 1957 collabora saltuariamente con la albisolese "
Manifattura Ceramica Italia" di proprietà di Ugo Michielotto.
Nel 1958 realizza i suoi primi "tagli" parallelamente sia nelle opere pittoriche che nelle sculture ceramiche.
La sua produzione ceramica continua negli anni Sessanta con alcune opere, intitolate "Piastre", cotte nei forni di
Vittoria Mazzotti, e "Nature" realizzate presso la "Ce.As."
Negli stessi anni collabora con la manifattura "
Pozzo Garitta" di proprietà di Bartolomeo Tortarolo e realizza alcuni lavori presso l'albisolese "La Fenice" di Ernesto Daglio.
Tra il 1961 e il 1963 realizza una serie di sculture in ceramica, denominate dall'artista "Uova", vivacemente colorate e traforate.
Negli anni Sessanta disegna alcuni decori per rivestimenti ceramici realizzati dalla fabbrica "
I.L.S.A." di Genova.
Alcune delle ultime opere ceramiche di Fontana sono realizzate presso la manifattura "
Ibis" dei fratelli Gianni e Giorgio Robustelli a Cunardo, presso Varese.
Lucio Fontana muore a Comabbio, in provincia di Varese, nel 1968.
Alcuni suoi lavori, tra cui un grande coccodrillo posto nel Giardino della manifattura, sono oggi conservati nel Museo Mazzotti di Albisola.

 
  VIDEO
Luce e colore
Artisti del '900-Lucio Fontana
Lucio Fontana

www.fondazioneluciofontana.it

www.reocities/Athens/agora/5156/cap4.htm

http://www.italiaways.com/la-via-crucis-bianca-di-lucio-fontana

www.settemuse.it/pittori_scultori_italiani/lucio_fontana.htm

www.signoriarte.com/f/fontana-lucio/

www.scultura-italiana.com/Galleria/Fontana%20Lucio/index.html

www.artsy.net/artist/lucio-fontana